La ricetta del budino di cachi è incredibilmente buona, semplice e versatile. Sì, perché i due ingredienti sono cacao e polpa di cachi… nulla di più: niente grassi, niente zucchero né uova, niente panna, niente addensanti. Questo budino è perfetto per chi deve stare attento alla linea, a chi ama le famigerate ricette fit, a chi ha intolleranze a glutine/uova/lattosio, a chi segue un’alimentazione vegana e crudista. Insomma: ideale per tutti. Pensate che nel box note in fondo alla ricetta suggerisco anche come variarlo in modo da poterlo fare assaggiare anche ai cani! Inoltre, se come me ami riciclare gli scarti, suggerisco anche come sfruttare la buccia del frutto protagonista. Se siete preoccupati per il sapore dei cachi, che non è gradevole per tutti, mi preme rassicurarvi: non è preponderante, e per sicurezza potete aumentare da 3 a 4 i cucchiai di cacao!

Budino di cachi 2 ingredienti

Il budino di cachi è composto da soli 2 ingredienti, per un risultato inaspettato e fenomenale: vegan, crudista, fit, light, senza zucchero… e soprattutto buono da non credere!

Ingredienti

Per 2 porzioni

  • 2 cachi maturi (vedi box note)
  • 3 cucchiai cacao amaro in polvere

Per servire (facoltativo)

  • q.b. panna fresca liquida (vedi box note)
  • 2 pezzetti buccia di cachi essiccata

Procedimento

Per la base

  • Svuotate i cachi raschiando più polpa possibile anche dalla buccia. Mettete tutto in un bicchiere alto e aggiungete anche il cacao. Frullate con un frullatore a immersione, per un paio di minuti per ottenere un budino liscio e privo di grumi o pezzetti di polpa.
  • Versate il composto in due ramequin o tazzine, per riporle in frigorifero giusto un paio di ore.

Per servire

  • budino cachi e cacao
    Lavate e asciugate per bene qualche pezzo di buccia di caco, metteteli su una leccarda foderata di carta forno ed essiccate: basterà un'oretta, a 80°C, in modalità ventilata possibilmente.
  • Montate la panna senza aggiungere nulla, e decorate le coppette appena prima di servire. Completate con qualche scaglia di buccia essiccata.

Note

Budino… anche per cani!

Questa ricetta è davvero una magia, perché – a meno che non abbiate problemi con i cachi – è perfetta per ogni esigenza: intolleranze, alimentazione vegana, alimentazione crudista, dieta, regime “fit”. 
Pensate che potrete trasformare questo budino in un dessert sia per voi sia per il vostro cane, ECCO COME FARE:
  • sostituite il cacao amaro con la carruba in polvere (il cacao e il cioccolato sono veleno per loro, a differenza della carruba che è molto salutare ed è ottima anche per noi – io la uso addirittura nelle mie torte e per farmi una “cioccolata calda”);
  • al vostro cane, comunque, riservatene un assaggio: i cachi sono ottima fonte di fibre e vitamine, ma anche di zuccheri naturali… e a riguardo è sempre meglio stare attenti. Consultate pure un veterinario se avete dubbi in merito!

Idee per dolcificare

Le bucce essiccate

Io ho usato panna fresca per decorare, senza zucchero, ma voi potete lasciare i budini lisci oppure spolverizzarli con poco cacao. Dal momento che non mi piace sprecare alcunché, se riesco riciclo volentieri: ecco allora l’idea di essiccare le bucce dei cachi per farne una decorazione (per questo dessert, ma da conservare in barattolo anche per altri dolci o set fotografici autunnali).
Portata: Dessert

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




Close
Close