Cracker alla carota

Abito vicino a Varese e lavoro in una zona molto viva di Milano. E’ stupendo come in entrambe le città stiano aumentando le aree, i negozi o locali pet friendly; tantissime persone escono col proprio cane anche di sera, soprattutto per l’happy hour: passeggiata in centro e poi relax davanti ad un prosecco, a delle patatine e a mini leccornie di ogni sorta. E per il cane? Lui non può assaporare olive o fritti… ho la soluzione, con i miei cracker alla carota!

Del tutto simili ai sottili cracker che mangiamo noi, rettangolari e con tanto di caratteristici fori in superficie. Senza lievito e con una cottura piuttosto lunga, escono fragranti e croccanti dal forno e il loro colore è di un arancione brillante per la presenza massiccia della carota. Se li chiudi in un sacchettino ermetico e te li porti in tasca durante le tue uscite a sei zampe, farai felice il tuo cane. Farete insieme un favoloso aperitivo, sicuro di aver scelto una prelibatezza sana e semplicissima.

I cracker alla carota sono talmente buoni che anche tu li puoi assaggiare, così come i saporiti biscotti al formaggio: fidati e fammi sapere!

biscotti per cani alla carota

Cracker alla carota: ingredienti per circa 250 gr di cracker

  • Carote bio 100 g
  • Yogurt greco 0% o 2% 55 g
  • Latte di soia al naturale 50 g
  • Farina 00 200 g + q.b. per il piano di lavoro*

Procedimento

Lava bene e asciuga le carote, Senza pelarle, grattugiale finemente in una ciotola con una grattugia a fori piccoli. Aggiungi ora lo yogurt e il latte di soia, quindi mescola per qualche minuto in modo tale che gli ingredienti assorbano bene il sapore della carota.
Poco alla volta e setacciandola, impasta con la farina fino ad ottenere un bel panetto compatto. Non è necessario che questo riposi e puoi stenderlo subito fino ad uno spessore di 3 mm e a formare un rettangolo.
Con un coltello o una rotella taglia pasta dividilo in porzioni delle dimensioni che preferisci. Con i rebbi di una forchetta bucherella la superficie in maniera uniforme e regolare, quindi disponi ogni porzione su una leccarda foderata con carta forno. Cuoci i cracker alla carota!

*Non te lo consiglio, ma se usi carote tritate confezionate potrebbero bastare 120 g di farina perché sono molto meno umide delle carote fresche.

Cottura

Cuoci i cracker in forno statico preriscaldato a 150-160°, per 40-45 minuti o meno in base al grado di croccantezza desiderato e all’umidità del tuo impasto. In questo caso puoi usare anche il forno in modalità ventilata: 130-140° per 30-35 minuti.

Conservazione

Puoi conservare i cracker alla carota per una settimana o più, in un contenitore ermetico o in una scatola di latta, in un ambiente asciutto. Il frigorifero non è adatto, perché umido. I cracker hanno la tendenza a perdere croccantezza. Non è un problema per il sapore ma se vuoi renderli di nuovo croccanti ti consiglio di rimetterli in forno per 15 minuti circa. Puoi congelare l’impasto, per stenderlo poi all’occorrenza.

Buoni perché

  • I cani sono felici se si trovano per le fauci bontà fresche e croccanti: le carote sono perfette, ricchissime di vitamine, betacarotene e dal sapore irresistibile.
  • Leggeri e bilanciati, sono abbastanza secchi da poter essere preparati in grandi quantità: una ricetta comoda per te!

 

Join the Conversation

  1. Avatar Emanuela Cortinovis says:

    Milo:<>
    Shazda:<>
    Milo:<>
    Shazda:<>
    Milo:<>

  2. Avatar Emanuela Cortinovis says:

    Milo: “Zia Chiara, la Shazda mi ha mangiato tutti i miei crackerini!”
    Shazda: “Zitto crekretino erano tutti per me!”
    Milo: “Quando mangio un crackerino son Cirneco birichino!”
    Shazda: “Grazie Zia i tuoi dolci crackerini fan sognare i cirnechini”
    Milo: “ed io che non l’ho mangiato son cirneco assai arrabbiato!”

    1. 😀 Che ridere “crackretino” <3

    1. Chiara Chiara Author says:

      Mitica!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close